Eccoci giunti  alle note  sulla conclusione di questa decima edizione di Campionato Nazionale di Coloni di Catan.

 Intanto, vorrei che tutti riscontraste l'assoluta dedizione e passione che sia Jimi sia io ci abbiamo messo per gestire un Campionato Nazionale che, attualmente, è quello (o tra quelli) che più soddisfazione dà sia all'editore sia a tutti gli appassionati d'Italia. Senza un Jimi che, sinceramente, è tra tutti coloro che ho avuto ed ho come braccio destro forse tra i più incisivi e collaborativi che abbia mai avuto, questo Campionato non sarebbe stato come è stato.

 Ricordo ancora quando in tanti si lamentavano, ahimè quasi mai apertamente ma sempre "dietro", per i primi mesi in cui le classifiche non "uscivano": come forse non sapete, Jimi stava attraversando un periodo umano e personale molto negativo e siccome siamo umani e non macchine aveva tralasciato provvisoriamente quella che è una passione per dedicarsi al superamento del momento negativo; bene ha fatto, perché poi alla fine il risultato finale è stata la sua "rinascita" ed una maggiore forza che poi ha segnato in bene il seguito del torneo. Ringrazio per questo e con un motivo di personale orgoglio Jimi per tutto ciò che ha fatto, e fatto bene, per Coloni in Italia.

 E adesso, bando alle autocelebrazioni, e brindiamo a William: era un predestinato, il mitico ARANCIONI; si erano già visti a Fano, durante il Campionato a Squadre, i primi segnali di un ritorno della fortuna con la F maiuscola in quel della Liguria. Personalmente non ritengo un caso che i primi due classificati del X torneo di Coloni siano liguri: in questo momento sono quelli che meglio, e più meritatamente, potranno rappresentare l'Italia sia agli Europei sia - da quanto mi è stato anticipato, loro vogliono andarci! - al Mondiale americano. Mi congratulo con William, che mi ha battuto in semifinale, e lo aspetterò al varco l'anno prossimo!

 Tornando ancora ai ringraziamenti, vorrei dire ancora due parole a tutti i 36 qualificati: siete stati FANTASTICI! Ordinati, precisi, puntuali, mai debordanti, tutti molto esperti e desiderosi di sedersi ad un tavolo a giocare. Siete stati tutti uno spettacolo, notato anche dalla Stampa: c'è un bellissimo articolo del Tirreno dedicato a Coloni, articolo che non ha fatto altro che ben rappresentare quello splendido clima di festa che si è visto alla finale. E di tutto questo il merito è stato solo vostro, 36 esperti giocatori che avete fatto (secondo me, molto bene) il vostro mestiere: quello di GIOCARE, nel senso pieno e bello del termine.

 Ancora due ringraziamenti: al mio staff (Luciano e Paola) che, pur qualificati e pertanto giocatori, per tutto l'anno mi hanno collaborato nella buone tenuta delle cose nel loro insieme; e, ultimo ma non ultimo, all'Editore, cui va dato merito del grande gradimento del gioco. Senza Giochi Uniti, che ci ha supportato (e, talvolta, anche sopportato...) tutto l'anno questo straordinario risultato non ci sarebbe stato. Per GU ringrazio personalmente Antonio, Federico, Gigi, Consiglia e Giuliana, tutte persone che hanno reso possibile tutto quanto io e Jimi abbiamo provato a gestire per un intero anno.

Infine, un pensiero speciale va alla persona senza la quale io non sarei il Responsabile del Nazionale di Coloni: PL Colutta, un amico, cui mi rivolgo sempre con estrema sincerità e che per primo ha "creato" un Nazionale di Coloni.

 Grazie ancora a tutti: ci metteremo subito all'opera, io e Jimi (se ne avrà ancora voglia, ovviamente!), per stilare subito un regolamento "aggiornato". Restate sintonizzati, e continuate a giocare!

 

Giancarlo Roberto

AddThis Social Bookmark Button
English (UK)italiano
Copyright © 2017 Giochi da tavolo. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.