Burgund 3D-article-web

Giochi Uniti è lieta di annunciare la prossima pubblicazione di I Castelli della Borgogna, l’edizione Italiana di The Castles of Burgundy, gioco da tavolo per due- quattro giocatori, ambientato, come si evince dal titolo, nella Borgogna medievale. Ideato da Stefan Feld e illustrato da Julien Delval e Harald Lieske, è stato pubblicato per la prima volta nel 2011 da Ravensburger /Alea e presentato in versione aggiornata nel 2016. Considerato un classico del genere german, è caratterizzato, a livello di gioco, da un un setup modulare, dall’uso dei dadi, da una meccanica di raccolta di tessere e del loro successivo piazzamento. Sino ad oggi The Castles of Burgundy era inedito in Italia, e l’iniziativa editoriale va a colmare una sentita mancanza nel nostro panorama ludico.

A livello di ambientazione I Castelli di Borgogna si colloca alla fine della Guerra dei Cent'Anni, in pieno Rinascimento, con i giocatori che vestono i panni dei ricchi principi della valle della Loira. Proprio in questa regione vengono a trovarsi le condizioni ideali di prosperità, ricchezza e collocazione geografica perché queste grandi famiglie nobiliari possano far crescere le fortune della propria casata. Grazie a fortunati scambi commerciali e un’attenta speculazione edilizia, un’accorta pianificazione e gestione delle risorse, i giocatori innalzano insediamenti e castelli, ricorrono al traffico fluviale per spostare le merci, mentre sfruttano le miniere d'argento, gli allevamenti di bestiame e altre risorse per divenire i più munifici principi del Ducato di Borgogna.

Come meccaniche di gioco, questo capolavoro di Feld si basa sua una combinazione di tiro di dadi e raccolta di tessere, reso intrigante dal fatto che i giocatori possono solo prendere le tessere dal deposito comune che hanno ottenuto sul lancio dei due dadi, e quindi devono spesso cercare di ottenere il massimo da quello che hanno e non da quello che sarebbe l’ideale per loro, meccanica che, insieme al setup casuale della plancia di gioco, ne garantisce una grande rigiocabilità.



A turno i giocatori tirano i due dadi e scelgono di muovere le tessere beni del deposito centrale nella loro plancia di gioco, dalla loro plancia di gioco alle zone corrispondenti del principato per colore e numero nella mappa, di scambiare beni per monete d’argento o prendere due tessere lavoratore. Fatto questo, la partita continua con i giocatori che completano azioni aggiuntive e segnano i punti vittoria per le tessera piazzate. Dopo 5 fasi di 5 round ciascuna la partita termina e i giocatori sommano, oltre ai punti vittoria ottenuti, quelli derivanti per i pezzi d’argento e lavoratori non utilizzati, beni rimasti in giacenza e il completamento di alcuni edifici speciali. Il giocatore con più vittoria alla fine delle 5 fasi è il vincitore.

Preparatevi! Presto potrete rivivere i fasti della corte di Carlo il Temerario. I Castelli della Borgogna arriverà nelle prossime settimane.

AddThis Social Bookmark Button
English (UK)italiano
Copyright © 2017 Giochi da tavolo. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.