Il ritorno di Descent: Viaggi Nelle Tenebre era molto atteso, e abbiamo ricevuto molte richieste per fare la recensione di questo titolo, per quanto quella che è tornata disponibile sia una ristampa, anche se con una nuova campagna, e non una nuova edizione.

Presentiamo oggi una recensione del blog Optimagazine alla sua prima "review" di un nostro titolo.

Come di consueto, introduciamo l'articolo per poi rimandarvi alla pagina di Optimagazine per una lettura approfondita (che trovate qui):

 

Nel buio della mia stanza, sulla mia poltrona, ho passato anni e anni ad accarezzare la mia scatola di Heroquest, ho atteso pazientemente un altro gioco fantasy su cui posare le mani, e sulla mia strada si è imbattuto Descent: Viaggi Nelle Tenebre, Seconda Edizione edito da Giochi Uniti, da poco tornato disponibile sul loro store.

Panoramica:
Descent Viaggi nelle Tenebre è un dungeon crawler, che vede opposti un cattivone (signore supremo) che controllerà mostri, trappole e che cercherà di contrastare l’avanzata degli eroi  (da 1 a 4 giocatori), che invece passeranno il loro tempo ad uccidere cattivi, trovare tesori e avanzare di livello, il tutto perfettamente incastrato in un’ambientazione Fantasy, piena di goblin, ragni, draghi, magie, armi ed oggetti magici.

 

Componenti:
Nella scatola troviamo tante miniature, di diverse dimensioni, tutte molto belle e dettagliate, e tra queste anche quelle riguardanti gli 8 eroi tra cui scegliere. Inoltre troveremo tante belle carte, tanti elementi segnalino, dei dadi che decideranno gli esiti delle nostre battaglie, dei manuali ben curati, e soprattutto le tessere mappa che comporranno le varie ambientazione nel quale si svolgeranno le avventure.

Francamente nonostante il dettaglio elevato ho trovato le dimensioni delle miniature eroe, molto piccole, evidentemente la grandezza è stata sacrificata per mantenere le giuste proporzioni con miniature più grandi, come ad esempio il drago (Molto bello).

Il Gioco:

Il gioco presenta 20 scenari, giocabili singolarmente o in modalità campagna e dunque legati tra loro, ogni scenario a sua volta e diviso in due parti in modo da creare una pausa nel gioco o interrompere in qualsiasi momento per poi riprendere successivamente (magari i nostri eroi vorranno ristorarsi con della birra :-) ).

In questo gioco non esiste la modalità esplorativa per cui la mappa di ogni scenario sarà già visibile per intero quando il giocatore inizierà a giocare, ogni scenario ha degli obiettivi da raggiungere sia per il signore oscuro che per gli eroi, ed esistono parti narrative che accompagnano il giocatore durante lo svolgimento delle loro avventure, calandolo perfettamente nell’ambientazione Fantasy...

AddThis Social Bookmark Button
English (UK)italiano